Area riservata

 
 
 







LINK UTILI


ANCE
Comune di Verona
Provincia di Verona
Regione del Veneto
Camera di Commercio di Verona
Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture

Nel cassetto fiscale del contribuente le comunicazioni di anomalia nei dati relativi agli studi di settore - provvedimento Agenzia delle Entrate n. 106666 del 06/06/2017

Il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 106666 del 06/06/2017 ha individuato le tipologie di anomalia nei dati relativi agli studi di settore per il triennio 2013-2014-2015, che saranno portate a conoscenza dei contribuenti nei prossimi giorni con apposite comunicazioni. Il provvedimento definisce 70 tipologie di anomalie che riguardano, a titolo esemplificativo: irregolarità tra gli ammontari indicati di esistenze iniziali e rimanenze finali, anomalie nella gestione del magazzino o relative ai beni strumentali e agli ammortamenti, forzature dei controlli di coerenza tra modelli studi di settore e UNICO 2016, indicazione della causa di esclusione riconducibile al non normale svolgimento dell'attività. Le comunicazioni di anomalia sono pubblicate nel Cassetto fiscale dei contribuenti interessati; in particolare, saranno inoltrate: - all'intermediario abilitato tramite Entratel, se il contribuente ha effettuato questa scelta al momento della presentazione di UNICO 2016 e se tale intermediario ha accettato, nella medesima dichiarazione, di riceverle; - al contribuente tramite PEC, nel caso in cui non sia stato appositamente delegato l'intermediario. Per i contribuenti abilitati ai servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, l'invito ad accedere al Cassetto fiscale viene comunicato anche via mail o sms.


    << Torna alla pagine precedente