Area riservata

 
 
 

Ediliza Veronese




LINK UTILI


ANCE
Comune di Verona
Provincia di Verona
Regione del Veneto
Camera di Commercio di Verona
Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture

Limite massimo di deducibilità delle svalutazioni crediti - risoluzione Agenzia delle Entrate n. 65 del 08/06/2017

Con la risoluzione n. 65 del 08/06/2017 l'Agenzia delle Entrate si sofferma sul limite complessivo delle svalutazioni crediti deducibili e, segnatamente, sul secondo periodo dell'art. 106 co. 1 del TUIR, in base al quale la deduzione non è più ammessa quando l'ammontare complessivo delle svalutazioni e degli accantonamenti per rischi su crediti ha raggiunto il 5% del valore nominale o di acquisizione dei crediti risultanti in bilancio alla fine dell'esercizio. In particolare, viene ribadito che: - il confronto con il 5% del valore nominale o di acquisizione dei crediti deve essere effettuato con il totale delle svalutazioni e degli accantonamenti "dedotti" e non con quelli complessivamente imputati in bilancio; - se in un esercizio l'ammontare complessivo delle svalutazioni e degli accantonamenti dedotti eccede il 5% del valore nominale o di acquisizione dei crediti, concorre a formare il reddito dell'esercizio l'eccedenza e non tutti gli accantonamenti al fondo svalutazione crediti effettuati nell'esercizio medesimo.


    << Torna alla pagine precedente