Area riservata

 
 
 







LINK UTILI


ANCE
Comune di Verona
Provincia di Verona
Regione del Veneto
Camera di Commercio di Verona
Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture

Limite massimo di deducibilità delle svalutazioni crediti - risoluzione Agenzia delle Entrate n. 65 del 08/06/2017

Con la risoluzione n. 65 del 08/06/2017 l'Agenzia delle Entrate si sofferma sul limite complessivo delle svalutazioni crediti deducibili e, segnatamente, sul secondo periodo dell'art. 106 co. 1 del TUIR, in base al quale la deduzione non è più ammessa quando l'ammontare complessivo delle svalutazioni e degli accantonamenti per rischi su crediti ha raggiunto il 5% del valore nominale o di acquisizione dei crediti risultanti in bilancio alla fine dell'esercizio. In particolare, viene ribadito che: - il confronto con il 5% del valore nominale o di acquisizione dei crediti deve essere effettuato con il totale delle svalutazioni e degli accantonamenti "dedotti" e non con quelli complessivamente imputati in bilancio; - se in un esercizio l'ammontare complessivo delle svalutazioni e degli accantonamenti dedotti eccede il 5% del valore nominale o di acquisizione dei crediti, concorre a formare il reddito dell'esercizio l'eccedenza e non tutti gli accantonamenti al fondo svalutazione crediti effettuati nell'esercizio medesimo.


    << Torna alla pagine precedente