Area riservata

 
 
 

Ediliza Veronese




LINK UTILI


ANCE
Comune di Verona
Provincia di Verona
Regione del Veneto
Camera di Commercio di Verona
Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture

Applicazione del prezzo valore ai contratti di mantenimento risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 113 del 25 agosto 2017

L'Agenzia delle Entrate, nella risoluzione n. 113 del 25 agosto 2017, ha chiarito che la disciplina agevolativa del "prezzo valore" può trovare applicazione, in presenza delle condizioni richieste dall'art. 1 co. 497 della L. 266/2005, anche ai contratti di mantenimento, in presenza di opzione. Come chiarito dalla giurisprudenza (Sentenze Cassazione nn. 15848/2011 e 8905/2013), il contratto di mantenimento è un contratto a prestazioni corrispettive nel quale il trasferimento dell'immobile configura il corrispettivo dell'obbligo di assistenza assunto dal cessionario a favore del cedente. Atteso che tale contratto implica il trasferimento di un immobile, ad avviso dell'Agenzia delle Entrate, nella determinazione della base imponibile dell'imposta di registro può trovare applicazione l'agevolazione del "prezzo valore", che implica l'utilizzo dei valori catastali, se si tratta di immobili abitativi ceduti a favore di persone fisiche e l'agevolazione è richiesta espressamente. Per quanto concerne l'obbligo di indicazione del corrispettivo, l'Agenzia, nella ris. 113/2017, precisa che dovrà trattarsi di una indicazione presuntiva, passibile di essere successivamente modificata ex art. 35 del DPR 131/86.


    << Torna alla pagine precedente