Area riservata

 
 
 









LINK UTILI


ANCE
Comune di Verona
Provincia di Verona
Regione del Veneto
Camera di Commercio di Verona
Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture

Applicabilità del pro rata per le imprese che svolgono attività di locazione di immobili strumentali in caso di cessione di fabbricato in regime di esenzione IVA

La valutazione del pro rata definitivo, ai fini della detrazione IVA, ha effetti diretti sulla determinazione del saldo IVA per il 2017 (il cui termine di versamento, senza maggiorazioni, è il 16 marzo 2018). Il meccanismo del pro rata non dovrebbe essere applicabile dalle imprese di locazione immobiliare che operano abitualmente in regime di imponibilità IVA e che, in via del tutto occasionale, cedono un fabbricato in regime di esenzione. Trattasi di una situazione ricorrente per le imprese immobiliari che, nel corso del 2017, hanno assegnato ai soci fabbricati in esenzione IVA. Ai sensi dell'art. 19-bis co. 2 del DPR 633/72, sono escluse dal pro rata, oltre alle cessioni di beni ammortizzabili (ai fini del pro rata non esiste un'equiparazione tra fabbricati e beni ammortizzabili), le operazioni esenti non rientranti nell'attività propria dell'impresa. La giurisprudenza maggioritaria ha escluso dal calcolo del pro rata le operazioni che non costituiscono esercizio abituale dell'attività di impresa ma che sono poste in essere solo in modo occasionale o accessorio per un migliore svolgimento dell'attività propria dell'impresa.


    << Torna alla pagine precedente